Aggiungere due prese USB

La domanda da cui parto oggi è la seguente: perchè per alimentare un carica batterie da 5W devo consumare 35W? Ovvero, se collego il caricabatterie all’inverter, devo accendere l’inverter, e 30 W se ne vanno solo per tenere acceso quest’ultimo. Poi ci sono i 5W che servono per caricare il telefono usando il classico caricabatterie dell’iPhone. Capite bene che il rendimento di questa operazione è forse del 15%. Quindi dato che servono circa 10Wh per una ricarica, in realtà il consumo è di ben 70Wh. Pertanto, con il mio pacco di batterie gigante, posso forse caricare il telefono solo 15 volte. Se trovassi un modo più efficiente, potrei ricaricarlo ben 120 volte.

In uno scenario da prepper, potrei tenere attivo il telefono per 120 giorni, non solo per 15.

Aggiungere 2 porte USB

Leggi tutto “Aggiungere due prese USB”

Selezionare le batterie

Prosegue il viaggio nel progetto di Tafarn-1. Dopo aver visto come ho fatto a selezionare l’inverter e come ho scelto il miglior accoppiamento possibile con le batterie, oggi vi racconto come ho selezionato le celle, deciso il numero di elementi in serie e il numero di elementi in parallelo.

Litio: la miglior pila possibile

Leggi tutto “Selezionare le batterie”

Scegliere l’inverter

Questa volta vi racconto di come mi sono regolato nella scelta dell’inverter per il mio progetto di power bank da 1kWh, che ho soprannominato: Tafarn 1.

Vi anticipo solo che accoppiare inverter e celle è molto importante, e permette di estrarre il massimo dal vostro progetto.

Scegliere la potenza dell’inverter

Leggi tutto “Scegliere l’inverter”